Gossip

Femen scendono in piazza per protestare
 

Il Papa aveva appena finito di recitare l’Angelus domenicale e non era più affacciato alla finestra del suo studio. Ma per una delle attiviste di «Femen», il movimento di femministe ucraine, fondato a Kiev nel 2008 (con 300 affiliate), già protagonista di proteste contro lo sfruttamento e la discriminazione sessuale, andava bene lo stesso: la bionda, 27 anni, con pantaloni e uno scialle nero, è rimasta in topless in piazza San Pietro. Erano le 12.30: davanti a centinaia di fedeli e turisti, la ragazza si è poi abbassata anche i pantaloni e ha esposto un cartello con la scritta «Freedom for women» («Libertà per le donne»), prima di essere bloccata da due poliziotti dell’ Ispettorato Vaticano. Un fuoriprogramma fino a un certo punto: la giovane «Femen», con altre quattro ragazze, aveva partecipato sabato scorso alla manifestazione del Pd in piazza San Giovanni (nude e dipinte con il Tricolore) annunciando l’ intenzione di spogliarsi a San Pietro. E così è stato. La polizia, alle 11.20 di ieri, ha bloccato in tempo tre ucraine e la giornalista australiana che cura l’ immagine e la comunicazione del movimento femminista mentre in via della Conciliazione si avvicinavano alla piazza prima dell’ Angelus. Il loro blitz è parzialmente fallito sul nascere, visto che sono state caricate sulle volanti e accompagnate al commissariato Borgo per essere identificate. Nei loro confronti non sono stati provvedimenti e le quattro sono state rilasciate poco dopo. È andata meglio alla quinta «Femen»: gli agenti l’ hanno vista arrivare quasi al centro di piazza San Pietro e quando la ragazza si è accorta della loro presenza si è spogliata subito temendo di essere bloccata prima di poter mettere in atto la sua protesta. Anche lei è però finita in commissariato dove è stata denunciata per atti contrari alla pubblica decenza. Forse le sarà contestato anche il reato di manifestazione non autorizzata. Poi anche lei è stata rilasciata. Oggi, come le stesse femministe – che alloggiano in un hotel nella zona di Castro Pretorio -, il gruppo dovrebbe ripartire per l’ Ucraina. Fra le prossime iniziative ci sono blitz in occasione degli Europei di calcio nel 2012 contro il boom della prostituzione che, secondo loro, si verificherà in Ucraina e in Polonia.

Borriello vs Osvaldo: è sfida per il "trono" di più bello in casa giallorossa
 

Borriello vs Osvaldo, attaccanti tutti e due certo, ma che puntano alla seduzione in modo decisamente differente. Uno argentino, l’altro partenopeo, hanno entrambi conquistato il cuore, o almeno gli occhi, delle tifose giallorosse, divise sulla domanda: meglio Osvaldo o Borriello?

Meglio il fascino dell’ex di Belen, un po’ fotomodello con i suoi tatuaggi  spalmati sull’addome a tartarughe o meglio lo sguardo un po’ sornione, meno  aggressivo e decisamente più rilassato del neo acquisto Osvaldo?


 

Leggi tutto:http://www.romatoday.it/blog/gossip/borriello-osvaldo-chi-piu-bello.html Diventa fan:http://www.facebook.com/pages/RomaToday/41916963809

LADY GAGA, REGINA DELL’EUROPRIDE A ROMA

 La cantante si è presentata sul palco del Circo Massimo di fronte a migilaia  di supporters della comunità GLBT (gay,  lesbiche, bisessuali e transgender).

Indossando un abito vintage  firmato Versace, la Germanotta è rimasta  in scena per circa 40 minuti nei quali si è  esibita con un paio di canzoni al  pianoforte e ha tenuto un discorso sui  diritti per i gay.

ha invitato il pubblico a mettere in atto  una “rivoluzione dell’amore” per ottenere “uguali diritti”“Sono qui oggi perché cittadina del mondo, e chiedo ai governi di facilitare questo nostro sogno di uguaglianza. Non ci dividete. Quando arriverà il giorno del nostro matrimonio?”, ha detto GaGa rivolgendosi ai potenti del pianeta. “Molti governi non permettono ai cittadini di avere i loro diritti ma noi dobbiamo abbattere queste barriere che esistono in paesi come Lituania, Russia, Polonia, Ungheria, Libano e in Medio Oriente”

La cantante ha anche citato una frase del segretario di stato americano Hillary Clinton“i diritti gay sono diritti umani, i diritti umani sono diritti dei gay”.

EUROPRIDE CON LADY GAGA, RIVOLTA TRA I CATTOLICI. 

Lady Gaga, la più controversa pop star del momento, non è nemmeno arrivata a Roma, dove si esibirà sabato sul palco del Circo Massimo in occasione dell’Europride, che fa scandalo: politici nazionali cattolici ora temono attacchi al Papa dal palco del Circo Massimo e sottolineano l’immagine trasgressiva della signora Germanotta.

La canzone al centro del dibattito di oggi è ‘Judas’, quella in cui Lady Gaga, americanissima ma nei fatti con radici italiane, è una Maria Maddalena moderna attratta da Giuda anzichè da Gesù: «Quando viene da me, sono pronta. Gli laverò i piedi con i miei capelli se ne avesse bisogno», canta la pop star. Ed il video fuga i dubbi con Lady Gaga indecisa tra un Cristo con corona di spine e un Giuda in pelle nera e tentatore.

È Rocco Buttiglione, vice presidente della Camera, il primo a preoccuparsi del potenziale «blasfemo» dell’eccentrica cantante: «il mondo gay non si sente rappresentato da chi gira dei video offendendo Gesù. Milioni di lesbiche e omosessuali non si riconoscono in chi attacca il Papa e le istituzioni. Se Lady Gaga sabato dovesse rivolgere, dal pulpito del suo ‘comiziò, attacchi al Santo Padre o alla Chiesa Cattolica, milioni di gay moderati non si riconoscerebbero in quelle frasi».

 Anche la parlamentare dell’Udc Paola Binetti, rivolgendosi agli organizzatori,  sostiene che «tenere a Roma l’EuroPride impone dei vincoli ulteriori, quelli del  rispetto dell’ambiente. Non c’è solo Roma capitale, ma c’è anche la percezione  di Roma come Caput Mundi, a partire dai propri valori religiosi, dal proprio  senso del cattolicesimo».

Pronta la risposta di Paolo Patanè, tra gli organizzatori dell’ Europride 2011:  «Io non penso che lei abbia voglia di insultare niente e nessuno. Secondo me  non farà alcun accenno al Papa, niente del genere. C’è stata una richiesta del  suo management, che parte evidentemente da lei, di conoscere la situazione dei  diritti lgbt in Italia ed Europa. Questo significa che il suo discorso sicuramente  non avrà contenuti banali».

E dal Campidoglio arriva la notizia che l’incontro con la cantante chiesto dallo  stesso sindaco Gianni Alemanno non ci sarà per motivi di tempo. E Alemanno  precisa che la scelta di invitare Lady Gaga «è stata una scelta degli  organizzatori e non ha nulla a che vedere con Roma capitale». L’unica parentesi che la cantante potrebbe ricavarsi in quello che sarà proprio un blitz è forse l’incontro con l’ambasciatore americano David Thorne, del resto gli organizzatori del Pride si sono rivolti a lui per avere qui la cantante.

Intanto a Roma esplode la Lady Gaga mania: nelle librerie sono in bella vista tutti i suoi cd con su la scritta: ‘Lady Gaga is coming, are you ready?’.

MAXI MOZZARELLA PER LADY GAGA

Caserta – Un regalo simpatico per una star indubbiamente originale. Forse molti non lo sanno, ma la cantante Lady Gaga è un’accanita consumatrice di un prodotto italiano: la mozzarella di bufala campana Dop. La star la adora al punto da usarla anche come fluido idratante. Per ringraziare Lady Gaga della sua preferenza, il Consorzio di tutela della mozzarella di bufala dop ha deciso di inviarle un tir carico del formaggio che adora. Non solo, per lei è stata anche preparata una “big mozzarella special edition”, dal nome Gaga.

La partenza del carico dovrebbe avvenire proprio questa mattina dalla Campania, in direzione di Roma, dove la star giungerà nelle prossime ore per partecipare all’Euro Pride 2011.

«È un omaggio simbolico alla passione di Lady Gaga per un prodotto di punta del made in Italy – dice Luigi Chianese, presidente del Consorzio – l’idea ci è venuta in seguito alle numerose segnalazioni che abbiamo ricevuto sulla nostra pagina Facebook e sul sito del Consorzio. Lady Gaga rappresenta un’eccellenza nello star system, la mozzarella di bufala nell’agroalimentare italiano, un connubio naturale».

Secondo quanto trapela da molti siti e dalle riviste di gossip, Lady Gaga preferisce consumare mozzarella rispetto ad altri formaggi per mantenersi più leggera. La usa come condimento per la pizza, per la pasta, per la farcitura dei panini e non di rado come “energizzante”, prima dei suoi scatenatissimi concerti.

La star salirà sul palco domani sera alle 21 al Circo Massimo. Farà un breve discorso ed interpreterà una canzone, che probabilmente sarà “Born this way”, inno alla diversità.

E VOI DA CHE PARTE STATE?

Come prendete la scelta di invitare questa star americana all’EUROPRIDE di Roma? Una grande oppourtunità per dare visibilità alla condizione delle minoranza sessuali? Una vergogna per l’evento, se non per la città? Ma soprattutto… La presenza di Lady Gaga a questa manifestazione, farà puntare davvero i riflettori sulla rivendicazione dei diritti omosessuali o eclisserà quello che è definito “l’orgoglio gay”?

… E WOODY ALLEN SBARCA A ROMA
 Dopo New YorkBarcellonaParigi e Londra è la volta di Roma. Le  riprese del nuovo film di Woody Allen dal titolo provvisorio “Bop  Decameron” cominceranno l’11 luglio, e dopo il nome di Roberto Benigni al  quale sarà affidato un “ruolo importante“, per la commedia  sentimentale spuntano anche quelli di Riccardo ScamarcioIsabella  FerrariSergio RubiniRocco Papaleo e Massimo Ghini.
 Secondo “Variety”, infatti, gli attori italiani sarebbero già in “avanzate  trattative” per interpretare nel film ruoli recitati in italiano. Nella nuova  pellicola ambientata nelle Roma contemporanea e vagamente ispirata al  “Decamerone” di Boccaccio, anche il regista si è ritagliato una piccola parte.

Jesse Eisenberg, Ellen Page, Penelope Cruz Alec Baldwin sono invece i protagonisti del film annunciati già da tempo, ai quali si è aggiunta recentemente anche Judy Davis. Il film diviso in quattro episodi – due con gli stranieri, due con gli italiani – sarà distribuito da Medusa.

LA CRUZ DUE ANNI FA A ROMA (nov 2009)

Ecco alcuni scatti di Penelope Cruz in compagnia del regista Almodovar in occasione di un servizio fotografico per il film “Broken Embraces”, nel giorno 7 novembre 2009.

SERVIZIO FOTOGRAFICO DI JENNIFER ANISTON ED OWEN WILSON A ROMA (Feb 2009)

Il 27 febbraio 2009 Jennifer Aniston ed Owen Wilson si sono recati a Roma per il tour promozionale del Film  “Io e Marley”.

Ecco alcune foto di quel giorno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: