Un assaggio di storia…

Roma, Amor veramente invitto.

“Venere presenta le armi a Enea” di Nicolas Poussin

Lassù, tra i cieli di Roma, in un candido luccichio, splende il pianeta Venere, simbolo della città eterna.

Sorta da poche capanne di pastori e divenuta la Caput Mundi, Roma è la città dell’amore.

“Venere nella conchiglia” di Giuseppe Bezzuoli

La leggenda narra che fu la Dea Venere, dea di questo sentimento ed ispiratrice di ogni gioia, ad attribuirle il nome, dalla cui inversione è possibile leggere la parola “Amor”.

Come ci insegna l’Eneide di Virgilio,  è proprio dall’unione tra la dea Venere ed il mortale Anchise che nacque colui che viene considerato come il capostipite del popolo romano: Enea.

In fuga dalla distruzione di Troia, trovò rifugio in Tracia, in Africa da Didone e successivamente nel Lazio, dove gli venne concessa la mano di Lavinia, figlia del re Latino.

Roma e Amor, due nomi, ma una sola magica città, sintesi di realtà e mito.

Ed è proprio la magia della storia di Roma intrisa d’amore, il cuore pulsante del nostro viaggio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: